La Coppa Rubata

Il nostro racconto comincia dal Crystal Palace di Londra, in una bellissima giornata di primavera.

E’ il 20 Aprile 1895, quando davanti a 42.562 spettatori si disputa la ventiquattresima finale della FA Cup, tra la compagine dell’Aston Villa e quella del West Bromwich Albion.

Inizia la partita e gli spettatori paganti, non hanno nemmeno il tempo di sedersi al loro posto, che Bob Chatt dell’Aston Villa realizza il gol più veloce della storia della FA Cup, dopo soli 30 secondi dal fischio iniziale. Il record durò moltissimi anni, fino addirittura al 2009, quando Saha, segnò il gol che aprì le marcature della finale, dopo appena 25 secondi. Il gol di Chatt, fu ricordato anche per essere stato decisivo nel risultato finale di 1-0 per i Villans, che conquistarono così il loro secondo titolo.

La coppa entra di diritto nella bacheca della sede dei vincitori a Birmingham, ma qualche giorno dopo, l’idea del presidente fu quella di mostrarla con orgoglio a tutti i loro tifosi, dando l’opportunità di ammirarla nel negozio di articoli sportivi di William Shillcock a Newton Row. L’idea fu apprezzata dai tifosi dei Villans, ma mai potevano immaginare quello che sarebbe accaduto in una mattina di settembre all’apertura del negozio. Come ogni mattina, William Shillcock, si reca davanti al suo negozio intorno alle 9, per iniziare una nuova giornata di lavoro, ma purtroppo così non fu.

La vetrina del suo showroom era stata frantumata da alcuni vandali, che colsero l’occasione di rubare la Coppa tanto ambita non solo dagli sportivi. Nonostante l’offerta di una ricompensa di 10 Sterline, il trofeo non fu più ritrovato e così la Football Association multò con 25 Sterline l’Aston Villa per non aver custodito gelosamente il trofeo. La somma fu poi utilizzata per pagare la “Vaughton Ltd” di Birmingham, per la produzione di un nuovo trofeo, replica esatta dell’originale, oramai scomparso.

Dopo quasi sessant’anni, il ladro ha ammesso che il trofeo trafugato era stato fuso, per coniare delle false Corone.

 

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...